Che cos'è la Smart Card RFID?

Abbiamo sempre molte carte nei nostri portafogli, potrebbero essere carte di credito, carte bancarie, carte d'identità, tessere, ma quando si tratta di Carte RFID, le nostre menti sono piene di domande.

Come tutti sappiamo, con l'ascesa e lo sviluppo dell'Internet delle cose, la tecnologia RFID è entrata nelle nostre vite, la tua tessera associativa, la carta d'identità può essere una sorta di smart card RFID. In questo articolo, XINYETONG ti aiuterà a comprendere appieno le carte RFID attraverso 5 domande frequenti.

Che cos'è la Smart Card RFID?

An Smart Card RFID è una carta contactless che utilizza la tecnologia RFID per inviare e ricevere dati. A differenza delle schede a contatto, durano più a lungo perché non hanno bisogno di essere strisciate, prevenendo così l'usura.

D'altra parte, le smart card senza contatto vanno da semplici schede di memoria con bassa sicurezza e memoria non volatile a schede per cripto-processore ad alta sicurezza e schede del sistema operativo nativo.

Le smart card RFID sono state adottate in tutto il mondo. La loro crescente popolarità è dovuta alla loro praticità e rapidità, il che le rende perfette per i settori dell'istruzione, dell'identificazione, della vendita al dettaglio e dei trasporti.

Una cosa grandiosa delle smart card RFID è che il loro livello di sicurezza può essere adattato all'applicazione che le utilizza. Inoltre, le informazioni possono essere scritte nella memoria della smart card solo da personale autorizzato.

Tra le altre cose, le carte RFID sono famose per la loro flessibilità. Possono essere facilmente aggiornati nel caso in cui un dipendente cambi reparto ei loro dati possono essere modificati senza l'emissione di nuove carte. Inoltre, poiché il loro sistema utilizza le onde radio, una smart card RFID non deve essere in contatto con il lettore.

Le carte RFID consentono una comoda gestione, che è uno dei vantaggi che hanno da offrire. Sono anche insensibili all'umidità oa qualsiasi fattore esterno, come sporco o influenze meccaniche, che possono ridurre i costi di manutenzione, poiché le aziende non dovranno stampare costantemente carte per i propri dipendenti. Un'altra cosa grandiosa è il fatto che non hanno bisogno della propria fonte di energia, diminuendo la necessità di acquistare nuove batterie.

A cosa serve la Smart Card RFID?

Le carte RFID hanno molteplici applicazioni, al punto da diventare parte della routine quotidiana. Tra gli altri usi, la loro tecnologia è la migliore per la registrazione del tempo, controllo accessi e biglietteria. Uno dei loro vantaggi è il fatto che possono memorizzare i dati in modo sicuro e operare con più applicazioni. Le carte RFID non sono limitate ai negozi e agli uffici aziendali, poiché la loro tecnologia viene utilizzata anche nelle tessere sanitarie e nelle carte bancarie. I loro usi includono:

Sicurezza: Le smart card RFID vengono utilizzate principalmente per aprire le porte e, in caso di emergenza, il team di sicurezza può determinare se ci sono ancora persone nell'edificio.

Tracciamento dei dati: Il sistema informatizzato abbina le informazioni con il proprio database, registrando le informazioni in un altro, annotando data, tipo e attività. Una fotocopiatrice abilitata per smart card può detrarre i costi di copia dal conto di reparto del titolare della carta.

Identificazione: La tecnologia in una scheda RFID viene utilizzata in applicazioni che richiedono la protezione di informazioni personali. Un datore di lavoro può registrare un codice ID dipendente univoco e altri dati noti solo alla società.

pagamenti: Credito e Debit le carte hanno chip RFID incorporati per fornire un sistema di pagamento sicuro.

Tra le applicazioni più comuni per una smart card RFID troviamo:

Controllo di accesso: Lo Carte RFID hanno diritti di accesso nelle aziende in cui i dati devono essere controllati e gli oggetti devono essere identificati.

Carte regalo: Sono attivati ​​dal POS, consentendo pagamenti senza contanti in modo simile a credito o debit carte.

Accredito evento: Alcune di queste carte possono essere rotte in due parti: una metà funziona come un biglietto o una carta d'identità, mentre l'altra è stampata con informazioni speciali.

ID studente: Possono essere utilizzati come biglietti per i trasporti pubblici, pagamenti senza contanti in mensa e come tessera della biblioteca. Alcune carte d'identità degli studenti possono essere riscritte e personalizzate con foto, nome, numero di matricola e persino impronte digitali.

Carte voucher: Queste smart card possono essere integrate in un sistema di fidelizzazione. Un buono può essere personalizzato e può essere riscattato presso il negozio o il sito Web dell'azienda. Si possono trovare in boutique, cinema e ristoranti.

Tessere associative: Sono spesso utilizzati da club, organizzazioni e musei, compresi i dati personali dei membri.

Carte cliente: Memorizzano dati specifici del cliente e informazioni sul programma fedeltà di un negozio. Sono spesso utilizzati per fornire sconti e servizi aggiuntivi.

Carte d'identità dell'autorità: Sono usati per la registrazione del tempo e controllo degli accessi. Le tessere identificative di autorità possono essere codificate anche dopo aver stampato l'ID del servizio, nonché personalizzate con foto per avere un migliore controllo dei dipendenti.

Come funziona la smart card RFID?

I dati all'interno di una Smart Card RFID sono codificati in un chip. Una volta vicino all'antenna del lettore, il chip trasmette le informazioni, identificando l'utente a un sistema di sicurezza computerizzato. Un microprocessore sicuro è incorporato nel chip, che ha una memoria interna. Il corpo in plastica della carta ha un'antenna incorporata.

La comunicazione tra il lettore e la tessera è facilitata dalla tecnologia ad induzione RFID che funge anche da fonte energetica. D'altra parte, il raggio di lettura di una smart card è inferiore a 4 pollici, il che significa che entrambi non saranno in grado di comunicare se non sono tenuti l'uno contro l'altro. L'antenna incorporata consente alla scheda di utilizzare le frequenze radio per trasferire le informazioni al lettore.

Il chip nella smart card è alimentato dal campo elettromagnetico del lettore. A sua volta, questo avvia la comunicazione tra entrambi i dispositivi. Uno dei vantaggi delle smart card RFID è la sicurezza che forniscono, poiché i lettori possono leggere solo la carta a cui sono associati. Possono bloccare qualsiasi accesso da chiavi di crittografia non corrispondenti.

Un sistema di smart card è spesso composto da una card e un lettore. Le loro specifiche elettriche di una smart card si basano sulle specifiche ISO 7816, che includono dimensioni e posizioni dei suoi punti di contatto.

Una cosa interessante di loro è che i loro requisiti di qualità variano a seconda della loro frequenza. Ad esempio, le schede a bassa frequenza sono regolate da ISO11784 / 5 e ISO14223, mentre le specifiche delle schede ad alta frequenza seguono ISO15693, ISO14443 e ISO18000-3. D'altra parte, le carte UHF devono aderire a ISO1800-6, EPC Gen2 per essere considerata una smart card di qualità.

A partire da ora, la tecnologia RFID più comune è MIFARE. Nel campo del monitoraggio del tempo industriale e del controllo degli accessi, le carte transponder prodotte da HID, Legic e I-Code sono molto popolari. Una singola scheda RFID può integrare diverse applicazioni tramite la segmentazione, che prevede la scrittura di diverse aree sul chip.

Qual è la differenza tra carta LF, carta HF e carta UHF?

Le smart card senza contatto hanno tre gamme di frequenza:

Schede a bassa frequenza (125 KHz - 134 KHz): Sono comunemente usati per l'identificazione e il controllo degli accessi. Queste carte hanno un raggio di lettura e velocità di comunicazione bassi, mentre i chip offrono soluzioni a basso costo e bassa sicurezza, giocando la parte di una chiave di identificazione. Un vantaggio di una smart card a bassa frequenza è che la forma delle loro onde rende meno probabile che siano influenzate da altri segnali radio e fattori ambientali.

Schede ad alta frequenza (13.56 MHz): Si tratta della categoria più diversificata di smart card senza contatto, utilizzate principalmente per tessere universitarie, controllo degli accessi, identificazione, pagamenti al dettaglio, carte fedeltà, trasporto e biglietteria. Si va da una semplice memoria fissa a schede per processori Java e PKI ad alta sicurezza. Le schede ad alta frequenza hanno un raggio di lettura medio e alte velocità di comunicazione dei dati, il che le rende perfette per le applicazioni che richiedono una comunicazione sicura e un grande trasferimento di dati tra scheda e lettore.

Schede ad altissima frequenza (850 MHz - 960 MHz): Una scheda UHF fornisce un trasferimento rapido dei dati e un raggio di lettura fino a 10 m, comunemente utilizzato per applicazioni di rilevamento della posizione e delle presenze. Tuttavia, a differenza delle schede a bassa frequenza, possono essere influenzate dai materiali e dall'ambiente, sebbene siano l'opzione preferita per le applicazioni che richiedono un lungo raggio di lettura e lettura simultanea.

Alcune smart card possono avere più di una gamma di frequenza. Questo perché le applicazioni moderne a volte devono operare con più chip di frequenze diverse. Le smart card a doppia frequenza indicate anche come ibridi hanno chip e antenne laminati che impediscono ai segnali RF di interferire tra loro. Le combinazioni comuni sono:

Bassa + Alta frequenza: Queste sono le schede a doppia frequenza più comuni e hanno un'antenna ad alta frequenza laminata attorno all'esterno della scheda con un'antenna a bassa frequenza a bobina spessa all'interno. Sistemi come HID Prox sono sostituiti da implementazioni HF di maggiore sicurezza che necessitano ancora del chip LFR originale.

Alta + Ultra alta frequenza: Stanno iniziando a diventare popolari negli schemi di fidelizzazione e pagamento che vogliono monitorare la presenza e la posizione di un cliente. Le schede ad alta e ultra alta frequenza hanno generalmente un chip UHF sopra o sul lato del chip HF per evitare interferenze.

Bassa + Ultra alta frequenza: Queste schede vengono utilizzate dove è richiesto un semplice controllo degli accessi e il monitoraggio del personale. Allo stesso modo delle schede HF + UHF, le frequenze basse e ultra alte possono essere combinate lasciando correre l'antenna LF sopra o accanto all'antenna UHF.

Quanto costa la Smart Card RFID?

Il costo di un file Scheda RFID può variare. Il più delle volte, il loro prezzo non supera i 15 centesimi, consentendo ai manager di emettere tutte le carte di cui hanno bisogno. Ciò è dovuto al fatto che i pezzi vengono prodotti in quantità elevate. Il costo di un sistema RFID è composto principalmente da lettori elettronici, serrature, computer e software.