Le 3 fasi di costruzione di un'applicazione di lettura di massa RFID

in RFID Journal on . 0 Comments

Poiché l'RFID UHF è progredito così tanto sin dal suo inizio, i lettori sono in grado di leggere, in media, circa 700 tag al secondo e interpretare i dati. Questa velocità di lettura dei tag RFID più veloce ed estremamente efficiente rende possibile l'esecuzione di applicazioni di lettura di massa in diversi settori, in particolare nella gestione della supply chain.


Un'applicazione di lettura di massa è un modo semplice per descrivere un'applicazione che si basa sulla lettura di un grande volume di tag RFID, di solito in un'area specifica all'interno di un determinato intervallo di tempo. Le applicazioni che più spesso si adattano a questa descrizione sono applicazioni all'interno di un magazzino o un inventario di grandi volumi di articoli all'interno di uno spazio limitato (ad esempio una scatola).


Sebbene esistano le capacità di RFID UHF per garantire il successo di queste applicazioni, spesso la pianificazione, l'acquisto e l'installazione delle apparecchiature possono richiedere molto tempo e carattere tecnico.


Fase I: pianificazione

È necessario iniziare la fase di pianificazione con l'applicazione specifica accuratamente controllata e un obiettivo ragionevole o obiettivo noto. Senza un obiettivo definito, l'applicazione potrebbe uscire fuori strada con idee arbitrarie e terminare prematuramente a causa della mancanza di finanziamenti o di creep dell'oscilloscopio.


Nelle applicazioni di lettura di massa, l'obiettivo è quello di leggere ogni singolo tag, ovvero l'accuratezza del 100% (o quasi del 100%). Prima di acquistare qualsiasi attrezzatura, il primo passo è tracciare una mappa dell'area di applicazione. Ogni area sarà unica a seconda degli elementi etichettati, della larghezza, della lunghezza, dell'altezza dell'area e del numero di tag nello spazio.


Una volta valutata l'area di applicazione complessiva, può essere suddivisa in zone di lettura mappabili al fine di semplificare il processo e garantire che ogni angolo sia coperto. Assicurati che nessuna parte di una zona di lettura sia troppo ampia o troppo profonda, in modo che nessun tag sia lasciato fuori. La dimensione di ciascuna zona di lettura determinerà il numero di antenne necessarie per coprirlo. Piccole zone, o quelle che richiedono una lettura di prossimità, possono probabilmente essere coperte con una singola antenna; le zone più grandi potrebbero richiedere due o più antenne per catturare tutte le letture dei tag. Di seguito sono mostrati alcuni esempi di zone di lettura mappate e un'immagine che mostra antenne di zona sfalsate.


Fase II: acquisti

La lettura di massa non può essere eseguita senza selezionare attentamente l'hardware RFID corretto. Di seguito sono riportati i punti importanti da considerare quando si acquistano i principali elementi di un sistema RFID per la lettura di massa.


antenne


Determinare quali antenne RFID utilizzare, oltre a testarle, sarà probabilmente la parte che richiede più tempo della configurazione del sistema RFID.


lettori


I migliori lettori RFID per questo tipo di applicazione sono lettori fissi ad alte prestazioni come Impinj R420, ThingMagic M6 e Alien F800, tutti considerati cavalli da lavoro nell'industria RFID.


tag


La scelta del tag RFID da utilizzare sarà influenzata dal materiale e dalla forma dell'elemento etichettato.


Fase III: test

Prima di eseguire il test, è difficile prevedere esattamente come funzionerà un'applicazione RFID. Un test approfondito è la chiave di ogni applicazione RFID perché entrano in gioco tanti fattori diversi, come l'ambiente e materiali ostili alla RF, che potrebbero non essere previsti nella fase di pianificazione.


Cosa testare? I test non sono solo guardare e attendere i risultati; i test devono essere eseguiti all'interno di ogni parte del sistema. Di seguito sono riportati alcuni esempi di aspetti chiave del sistema che è possibile analizzare utilizzando prove ed errori al fine di trovare i migliori risultati possibili.


Disposizione dell'antenna - Spostare le antenne e regolarne l'altezza e l'angolazione è il modo migliore per determinare l'impostazione ideale dell'antenna. La fase di pianificazione stabilisce un punto di partenza per le antenne, ma le modifiche incrementali nella fase di test aiuteranno a finalizzare il set-up.


Potenza del lettore: la regolazione della potenza di trasmissione di un lettore è un ottimo strumento nell'arsenale di prova. In molti casi, l'utilizzo della massima potenza di trasmissione non è necessariamente l'impostazione migliore. Il metodo di prova consigliato è quello di iniziare alla potenza minima di trasmissione e aumentare di 1 dB, e studiare i risultati in ogni punto. Ottenere il 100% (o quasi il 100%) dei tassi di lettura usando la minima quantità di energia è l'obiettivo; così facendo si minimizzano le letture di etichette vaganti (vale a dire non intenzionali) e si mantiene al minimo l'energia RF necessaria, che creerà anche meno interferenze nelle applicazioni che utilizzano più lettori RFID.


Tag SOAP - Tag SOAP è un elemento critico da considerare durante l'intero processo perché la modifica delle dimensioni, dell'orientamento, dell'angolo o del posizionamento di un tag, anche leggermente, potrebbe modificare la possibilità di ottenere tassi di lettura dal 99% al 100%. Se i risultati del test non sono ottimali, prova a spostare i tag in posizioni diverse sull'elemento etichettato o in diversi orientamenti e angoli. Inoltre, si consiglia di testare una varietà di tag (dimensioni e metodi di collegamento).

Last update: Jan 31, 2018

Related Article

Comments

Leave a Comment

Leave a Reply