Sport, tecnologia e il futuro della gestione

in RFID Journal on . 0 Comments

Perché gli sport professionali comportano grandi somme di denaro, la concorrenza è intensa e questo spesso porta le organizzazioni a innovare. Nel baseball, i manager che gestiscono i loro team alla vecchia maniera - con un istinto istintivo, basato su anni di esperienza - vengono esaltati e sostituiti da manager più giovani che non hanno quasi nessuna esperienza manageriale, almeno al più alto livello. Quello che hanno è la volontà di abbracciare l'analisi dei dati.

Nel baseball, come in altri sport, tutto è misurato. I fielders vengono posizionati sulla base di informazioni storiche che indicano dove i battitori tendono a colpire la palla, per esempio. Alcuni lanciatori vengono rimossi dopo il quinto inning perché le statistiche mostrano che i battitori fanno meglio contro di loro la terza volta che affrontano durante una partita.


Alcuni gestori hanno rifiutato di apportare modifiche in base ai dati. I manager più anziani, come Dusty Baker e John Farrell, sono stati sostituiti da manager più giovani che hanno meno esperienza ma sono disposti a basare più decisioni su ciò che i dati dicono che dovrebbero fare. A questo punto è difficile dire se sia giusto o sbagliato, ma vedo un'analogia tra i più giovani manager aziendali disposti ad abbracciare nuove tecnologie, come RFID e analisi dei dati, e manager più anziani che sono più a loro agio nel fare ciò che hanno sempre fatto loro.

Negli affari, le decisioni sbagliate non sempre producono risultati cattivi immediatamente, come accade nel mondo dello sport. Quindi le aziende sono spesso disposte a continuare a fare le cose nel modo in cui le hanno sempre fatte, a patto che le vendite non diminuiscano. Ma non cambiare spesso significa un declino lento e costante finché le cose non raggiungono un punto di non ritorno.


Stiamo vedendo molti rivenditori aggrapparsi al vecchio modo di fare le cose, anche se non sta funzionando bene. I giovani sono più disposti ad acquistare online da Amazon che a spendere il tempo necessario per recarsi in un negozio, perché sanno che i negozi spesso non hanno gli articoli che vogliono in magazzino. Piuttosto che affrontare il problema con le nuove tecnologie, i CEO cercano nuovi marchi o nuove pubblicità.


Quando le aziende diventano disperate e quando sembra che potrebbero non sopravvivere, iniziano finalmente a considerare nuove tecnologie e nuovi modi di fare le cose, ma a quel punto potrebbe essere troppo tardi. Questa non è una critica. So che il cambiamento è difficile. Ho vissuto un sacco di cambiamenti nel settore dell'editoria (abbiamo usato le macchine da scrivere quando ho iniziato), quindi lo so. Sto solo descrivendo com'è.


È spiacevole che ci sia una brutta stagione in cui gli sport cambiano per una squadra, e sfortunatamente ci vogliono molte stagioni perdenti nel commercio al dettaglio e in altri settori prima che le aziende lo facciano. D'altra parte, è emozionante quando una nuova generazione con nuove idee prende il sopravvento e, naturalmente, è grandioso quando i manager esperti abbracciano i cambiamenti e portano sia la loro esperienza e le nuove tecnologie da sopportare, e sollevano un'organizzazione.


Penso che ci siano molti nuovi, giovani manager disposti ad abbracciare le nuove tecnologie. Sfortunatamente, alcune società andranno sotto prima che a questi manager venga offerta l'opportunità di subentrare. Tuttavia, faranno parte di un nuovo gruppo di aziende nate con la tecnologia nel loro DNA, e faranno cose con tecnologie in modi nuovi e cambieranno le vendite al dettaglio in meglio. Di questo sono certo, così come sono certo che il nuovo raccolto di gestori sportivi cambierà la natura della competizione.


Last update: Feb 09, 2018

Related Article

Comments

Leave a Comment

Leave a Reply