Il middleware RFID 6 cose può fare per voi

in Nozioni di base di RFID on . 0 Comments

Il middleware è uno strato di software creato per connettere altri componenti insieme, ad es. componenti hardware, programmi software, applicazioni aziendali, database, ecc. Il middleware offre agli sviluppatori di software la capacità di comunicare e gestire i dati su un intero sistema, piuttosto che su ogni singola applicazione. Il middleware RFID va oltre il semplice collegamento dei dispositivi; piuttosto, consente agli utenti di raccogliere, manipolare e diffondere i dati con facilità.


6 Funzioni comuni del middleware RFID


1. Gestisci dispositivi - Il middleware è in grado di controllare il networking e le impostazioni dei lettori RFID (e di altri dispositivi simili) e fornisce un modo semplice per aggiornare eventuali modifiche che devono essere apportate, anche se ci sono diversi tipi e marche di lettori RFID su il network. Ad esempio, il middleware può includere una funzionalità come la capacità di monitorare il livello di prestazioni dei lettori, che consente agli utenti di prevedere meglio potenziali problemi e garantisce che tutti i lettori stiano correndo al massimo delle prestazioni.


2. Raccogliere e integrare i dati: il middleware funge da ponte, collega i diversi sistemi e consente il trasporto efficiente dei dati. Quando i tag vengono letti da un sistema RFID, i dati raccolti possono essere inviati direttamente al middleware per processarlo e quindi inviarlo dove deve andare (se si tratta di un sistema di gestione del magazzino, di un database interno o di un'altra destinazione) .


3. Struttura dei dati: il middleware offre agli utenti la possibilità di comprendere quali dati stanno raccogliendo da ciascun dispositivo (lettore RFID, scanner di codici a barre, ecc.) E tracciare la struttura di dove tali dati vanno e quando. EPCglobal® ha rilasciato una specifica del software per semplificare e aiutare gli utenti a creare una struttura più dettagliata e utile con il middleware per i propri dati. La specifica, denominata Application Level Events o (ALE), è progettata per aiutare il filtro del middleware e ordinare i dati grezzi al fine di fornire agli utenti informazioni pertinenti basate su "eventi" che si verificano. (Gli eventi sono predeterminati dall'utente come elementi significativi per il business.)


Ad esempio, una compagnia di navigazione desidera conoscere l'esatta quantità di pallet che arriva alla porta del molo. La prima volta che un pallet etichettato viene letto sulla porta del dock è un evento e i dati rilevanti vengono inviati a un'applicazione. Le etichette RFID sul pallet vengono probabilmente lette centinaia o migliaia di volte in seguito, ma tutte queste letture dei tag possono essere filtrate dal middleware e non inviate o elaborate da alcun sistema.


Le specifiche ALE offrono agli utenti la libertà di inserire informazioni come da quali posizioni leggere, come filtrare i dati e come raggruppare i risultati. Gli utenti possono quindi sottoscrivere le applicazioni agli eventi strutturati consentendo alle applicazioni di ricevere report o messaggi ogni volta che si verifica un evento. Le applicazioni possono iscriversi a qualsiasi numero di eventi e qualsiasi tipo di eventi senza influenzare l'un l'altro.


4. Dati filtro: il middleware RFID può essere utilizzato per filtrare le letture dei tag RFID ritenute più importanti e rimuovere letture ridondanti o ripetitive. In alcune applicazioni, gli elementi con tag RFID vengono letti e riletti dallo stesso lettore RFID, a seconda di quanto a lungo l'apparecchiatura è stagnante nel campo di lettura. Il middleware RFID può aiutare filtrando centinaia di letture identiche in modo che l'utente riceva solo i dati importanti per l'applicazione, ad esempio un timestamp di quando l'apparecchiatura è stata collocata all'interno e rimossa dal campo di lettura. Il filtraggio dei dati in eccesso può essere estremamente utile per gli utenti, poiché enormi quantità di dati dei tag possono rallentare le reti e riempire rapidamente i database.


5. Associazione Tag ID: in un sistema con centinaia di migliaia di tag RFID, il middleware RFID può tenere traccia e allocare i numeri ID tag. In una situazione in cui un'azienda sta scrivendo centinaia di tag RFID da applicare a pallet o cartoni di diversi tipi di articoli, il middleware può tenere traccia di quali numeri di ID tag sono stati utilizzati e assegnare ID tag rilevanti per tipo di articolo, data, ecc. Il middleware può quindi registrare l'allocazione di quel numero, che il tag è stato applicato correttamente e, successivamente, la prima lettura del nuovo tag.


6. Varie - Poiché i potenziali usi del middleware sono quasi infiniti, lo stesso si può dire della potenziale funzionalità. Ulteriori integrazioni, lingue o formati sono solo alcuni esempi.


Chi usa il middleware?


Le organizzazioni che implementano sistemi RFID senza una soluzione COTS (commercial-off-the-shelf) sono candidati ideali per il middleware RFID perché possono utilizzarlo per integrare altre applicazioni e database e per eliminare i processi manuali. Quando un'azienda cerca il middleware per supportare il proprio sistema, può essere utile analizzare ciò che è commercialmente disponibile sul mercato. La cosa più importante è che l'organizzazione deve definire esattamente ciò che vuole ottenere e tutti i requisiti prima di iniziare il processo di ricerca per COTS o middleware personalizzato.

Last update: Dec 26, 2017

Related Article

Comments

Leave a Comment

Leave a Reply