RFID prende il volo a Rockwell Collins

in News RFID on . 0 Comments

Durante l'anno scorso, i fornitori di aeromobili stanno arricchendo le loro soluzioni di etichettatura RFID per soddisfare le esigenze di Airbus e Boeing. Entrambe le compagnie aeree hanno un calendario che i fornitori si aspettano di soddisfare per tagliare un sottoinsieme delle parti che fanno che saranno costruite in aerei. Per soddisfare tali esigenze, Brady Corp., la società di tecnologia per la stampa industriale e di sicurezza, ha rilasciato lo scorso anno la sua seconda soluzione di aerospaziale RFID per offrire una soluzione completa per la stampa e la codifica RFID in quanto adotta sistemi RFID a ultrasuoni (UHF).

Nell'ambito della soluzione, l'azienda vende i propri software, stampanti RFID, lettori e etichette portatili principalmente alle società europee che servono Airbus. Più di recente, la domanda è stata ampliata ai fornitori del Nord America. Caso di riferimento: quest'estate, Rockwell Collins ha firmato un contratto per fornire soluzioni di etichettatura RFID alle aziende per l'uso all'interno delle proprie operazioni. Questo sistema di stampa e codifica di Brady produrrà etichette on-and-off metalliche utilizzate per identificare in wireless e tracciare parti volanti, compresi i generatori di ossigeno, per Rockwell Collins.


Brady produce 11 diversi stili di tag RFID ATA Spec 2000 compatibili, nove dei quali stampabili su rotoli. Questa è la più grande offerta di etichette RFID conforme all'aviazione aerospaziale, afferma Wesley Columbia, strategia globale di Brady e direttore marketing. La società ha voluto soddisfare un'ampia varietà di esigenze, egli afferma, basandosi su prodotti che vanno da una linea di carburante o da una parte meccanica ai giubbotti di vita e ai generatori di ossigeno.

L'Aerospace RFID Solution è un sottoinsieme della Business Unit di Smarty Brady che fornisce soluzioni RFID per la stampa, la codifica e la lettura. Brady ha una lunga storia che sviluppa un gran numero di tag per l'industria aerospaziale, afferma Columbia, ancor prima che offrisse tecnologia RFID. "L'RFID era un'evoluzione naturale, considerando la scienza dei materiali di Brady e l'esperienza RFID. Molti di questi includono diverse costruzioni di tag" e disegni. Ad esempio, il tag dual-record della società può memorizzare i dati relativi alla manutenzione e ad altri eventi storici. Le parti autorizzate possono quindi accedere a queste informazioni tramite i tag RFID. In alcuni casi, tuttavia, non è sufficiente, e la società offre anche un tag di memoria multi-record che è stato progettato per memorizzare la cronologia di manutenzione delle parti per la vita di una parte di aeromobili.


I fattori di forma stessi variano da leghe flessibili in lega di metallo a righe di etichette metalliche rigide, oltre ai tag aerei progettati per le attrezzature di sicurezza. Brady sfrutta il proprio background di produzione per creare una superficie resistente alle sostanze chimiche sui suoi tag. Ciò significa che i fluidi (come Skydrol) e il carburante del cherosene non possono danneggiare le informazioni stampate sui tag. In alcune circostanze, i tag UHF da parte di altri soggetti richiedono che gli utenti acquisiscano materiale over laminato per proteggere i loro tag dai danni corrosivi delle sostanze chimiche a bordo degli aerei.


La soluzione Aerospace RFID di Brady comprende il proprio software desktop per gestire la stampa e la codifica dei tag, nonché un encoder per stampanti RFID sviluppato con Honeywell per stampare e codificare etichette, inclusi i rulli di taglio in metallo, presso un utente luogo. Brady fornisce anche lettori portatili (un modello di identificazione nordica o un lettore Zebra Technologies MC9190-Z) e un software che gestisce i dati di lettura raccolti e consente la codifica con i dispositivi.


Finora, spiega Columbia, la maggior parte dei clienti sono utilizzatori precoci di RFID che mirano a soddisfare i requisiti di etichettatura di Airbus, inclusa la maggioranza dei 25 maggiori fornitori. Negli ultimi mesi, egli osserva, che la base clienti è stata ampliata in Nord America per soddisfare requisiti simili da Boeing.


Rockwell Collins intende utilizzare la soluzione Brady per tag etichette on-and off-metal per identificare le sue parti volanti - che, secondo Columbia, comprendono generatori di ossigeno utilizzati dai passeggeri. I tag saranno utilizzati su oggetti con superfici piane e curve. Rockwell Collins utilizzerà i tag con i loro sistemi di flusso di lavoro esistenti.

Alcuni casi di utilizzo da altri clienti di Brady includono linee di carburante, componenti elettronici, sedili passeggeri, generatori di ossigeno e giubbotti di salvataggio.


Alcune aziende intendono inoltre utilizzare tag RFID per raccogliere e memorizzare le storie di manutenzione e la gestione della scadenza dei generatori di ossigeno. Ogni generatore è costituito da un cilindro metallico all'interno di un contenitore, installato in uno scompartimento sopra ogni sedile passeggero. In caso di emergenza, una maschera cadrà dal pannello sopra ogni sedile e il generatore fornirà l'ossigeno necessario.


Last update: Aug 25, 2017

Related Article

Comments

Leave a Comment

Leave a Reply