RFID consente di automatizzare la produzione di prodotti di carta

in News RFID on . 0 Comments

WEPA, un produttore tedesco di bagno del tessuto e altri prodotti di carta, sta impiegando ad altissima frequenza (UHF) RFID tag passivi per abilitare l'automazione dei propri processi di trasporto di produzione e un mulinello. Il sistema è attualmente in uso presso la struttura di Mainz della società, dove 10-piede-alto tubi di cartone sono avvolti con carta e vengono poi trasportati al magazzino, così come per la conversione di macchine, di veicoli a guida automatica (AGV). I lettori RFID e il software sono stati forniti dalla società di tecnologia basata su Finlandia Vilant Systems, mentre i tag RFID sono stati integrati dalla Sonoco Alcore nei suoi nuclei di carta Intellicore. Il software, noto come Vilant visibilità Manager Server (VWM), acquisisce e gestisce RFID leggere dati e integra tali informazioni con di WEPA AGV software, software di gestione del magazzino e delle risorse aziendali (ERP) software di pianificazione.

Poiché il sistema RFID è stato installato in ottobre 2015, ha permesso all'automazione dell'azienda per identificare ogni bobina di carta che produce e per creare un record di come e quando quella carta è stato usato, leggendo l'identificatore univoco codificato su un particolare nucleo embedded tag RFID UHF, così come la scrittura di dati — ad esempio il tipo di carta e la data e l'ora di ogni evento di elaborazione — a tale tag. Questi dati consentono alla soluzione di collega automaticamente ogni prodotto con il numero della bobina da cui ha avuto origine la carta e crea anche un record di quali processi si è verificato con carta da ogni particolare bobina.

Una volta che la carta viene consumata per rendere i prodotti di carta confezionati, i nuclei possono essere riutilizzati per altri rulli. Il sistema tiene inoltre traccia quante volte è stato utilizzato ogni core, modo che può essere riciclato dopo aver raggiunto la fine della sua durata.

Per creare una delle sue bobine di carta jumbo, WEPA inizia con un'anima di Intellicore, che misura circa 40 centimetri (15,7 pollici) di diametro e utilizza una macchina di vento un foglio continuo di 10-piede a livello di carta intorno al nucleo, fino a quando crea una bobina 2,3 metri (7.5 piedi) di diametro. Originariamente, dice Jan Frenzer, ingegnere di processo centrale di WEPA, una volta si produceva un jumbo rotolo di carta, un'etichetta di codice a barre è stata collegata ad esso, dopo di che fu trasportato al magazzino da un carrello elevatore manuale, in cui è stato memorizzato fino a quando necessario. Numero di ID del mulinello e tutte le transazioni relazionate ai suoi movimenti sono state digitate manualmente nel sistema ERP. Se l'etichetta di codice a barre del mulinello è stato danneggiato o spostato durante il trasporto o lo stoccaggio, c'era alcun modo di identificare che mulinello e il tipo di carta conteneva, che potrebbe rendere il mulinello non utilizzabile.

WEPA desiderava automatizzare il sistema al fine di incrementare l'efficienza, ridurre i costi di manodopera e prevenire eventuali errori durante l'elaborazione di prodotti di carta. Errori potrebbero essere costituita tramite la bobina sbagliata di carta per un determinato prodotto, ad esempio. Il nuovo processo automatizzato comprende AGV invece di sollevatori di azionamento manuale; tessuto, strato, riavvolgimento e macchine per imballaggio che conduce ogni processo automaticamente; e un tag RFID incorporati nel nucleo del cartone per mantenere una registrazione digitale di ciò che sta avvenendo. Un totale di 16 Impinj lettori fissi sono installati sulle macchine di lavorazione, così come alle porte attraverso le quali l'AGV viaggi, al fine di identificare quando bobine entra o lasciano il magazzino.

In primo luogo, un nucleo è collegato alla macchina avvolgimento e carta è poi rotolato su di esso. Lettore RFID integrato della macchina acquisisce ID del tag e scrive dati sull'etichetta che indica che l'evento avvolgimento ha preso posto, insieme con il grado di carta e l'ora e la data in cui questo è avvenuto. Che informazioni vengono memorizzate anche nel software VWM.

Il mulinello viene poi trasportato al magazzino di un AGV, piuttosto che un umano carrellista. Come si entra nel magazzino, l'AGV passa un portale RFID, creando così un record di quell'evento nel software. L'AGV mette quindi la bobina a un percorso di archiviazione assegnato. "Abbiamo deciso contro qualsiasi lettore sull'AGV," spiega Frenzer, "ma invece [installati] lettori stazionari alle porte multiple e nelle macchine per mantenere hardware di comunicazione (ad esempio Wi-Fi o connessioni cellulari) più semplice possibile."

Per ulteriori informazioni, visitate rfidjournal.com

Last update: Nov 21, 2016

Related Article

Comments

Leave a Comment

Leave a Reply