Paper Company porta intelligenza al packaging

in News RFID on . 0 Comments

Stora Enso, azienda europea produttrice di carta, pasta e imballaggi, ha iniziato a offrire un prodotto basato su tecnologia RFID per la connettività degli imballaggi che definisce la sua soluzione di imballaggio intelligente. L'azienda fornisce sia tag RFID Near Field Communication (NFC) che ultrahigh-frequency (UHF), lettori e software basati su cloud, per gestire i dati letti per il monitoraggio dei prodotti mentre si spostano lungo la catena di approvvigionamento o quando vengono gestiti dai rivenditori o consumatori.


Stora Enso produce prodotti per convertitori che costruiscono packaging di marca, nonché per i marchi stessi. La società ha sede a Helsinki, in Finlandia, ed è al quinto posto nel mondo per vendite nel suo settore. I suoi clienti, sia convertitori che marchi di prodotto, hanno dichiarato a Stora Enso che potrebbero trarre vantaggio dall'aggiunta di intelligenza alla confezione in cui i prodotti vengono trasportati e venduti. L'RFID nel packaging aiuterebbe le aziende a identificare e monitorare in modo univoco tali prodotti.


Ciò ha portato, circa due anni fa, al concetto di utilizzo della tecnologia RFID per creare packaging intelligente, afferma Teemu Salmi, Senior VP, CIO e responsabile della digitalizzazione di Stora Enso. Inizialmente, l'azienda era focalizzata su una soluzione per i suoi clienti del marchio, per consentire un dialogo più diretto con i consumatori. Se la confezione di un prodotto includeva un tag NFC a 13,56 MHz conforme allo standard ISO 14443, ad esempio, i consumatori con uno smartphone abilitato NFC potevano interrogare quel tag e quindi essere portati su un sito Web o essere forniti di contenuti specifici del prodotto. Ciò significava che il sistema poteva consentire a un marchio di condividere informazioni sui suoi prodotti, fornire istruzioni per l'uso o offrire promozioni e sconti.


Tuttavia, poiché Stora Enso ha sviluppato e iniziato a testare la soluzione NFC per il coinvolgimento dei consumatori, ha scoperto che i suoi clienti avevano altre applicazioni che potrebbero beneficiare anche di altri casi di utilizzo di NFC. Ad esempio, i rivenditori o i consumatori potrebbero utilizzare un tag NFC incorporato nella confezione di prodotti di alto valore per confermare la loro autenticità prima di un acquisto. Inoltre, un tag NFC collegato al contenitore di un prodotto può aiutare un individuo a rilevare se quell'elemento è stato aperto e manomesso.


Ci sono anche casi d'uso per i tag RFID UHF integrati nella confezione. Con l'intervallo di lettura più lungo di un tag UHF, le parti interessate in una catena di approvvigionamento potrebbero acquisire le letture dei tag all'interno dei magazzini mentre le merci passano attraverso le porte delle banchine o sono archiviate sugli scaffali.


"Un'applicazione che vediamo interesse crescente è la gestione del magazzino e l'inventario gestito dal fornitore", afferma Salmi. Inoltre, osserva, l'imballaggio UHF con tecnologia RFID abilita le funzionalità track-and-trace e l'RFID può essere utilizzato a livello di pallet nei magazzini. La soluzione di imballaggio intelligente di Stora Enso potrebbe consistere in un'etichetta su ogni pallet, contenitore riutilizzabile o cartone, o sui prodotti stessi, a seconda del caso d'uso specifico. In un negozio, le antenne dei lettori RFID sugli scaffali potrebbero fornire visibilità per scopi di stoccaggio e di rifornimento.


La soluzione di Stora Enso non è solo una questione di applicazione dei tag al packaging, afferma Salmi. La società offre anche la soluzione completa, inclusi software basati su cloud, app e selezione e installazione del lettore. L'azienda ha collaborato con NXP Semiconductors per creare tag RFID NFC o UHF utilizzando chip NXP e ha iniziato a lavorare con una varietà di produttori di lettori RFID UHF per la potenziale gestione del magazzino o altri casi di utilizzo basati su UHF all'interno della catena di approvvigionamento. Quest'anno, la società ha collaborato con Microsoft per l'utilizzo del suo software basato su cloud Azure, per fornire un collegamento diretto tra i dati basati su RFID e il software aziendale di un utente.


Attualmente la compagnia ha diversi piloti in corso. In un caso, ad esempio, un produttore di beni di consumo sta testando la tecnologia per fornire vantaggi ai suoi clienti. Un tag NFC è collegato alla confezione interna di ciascun prodotto. Quando un cliente acquista un articolo e apre la confezione, quell'individuo può toccare il suo telefono abilitato NFC contro il tag e quel numero ID univoco verrà quindi catturato e inoltrato a un server. Una volta che il telefono ha toccato quattro di tali tag NFC per il prodotto specifico, il telefono riceverà un coupon per un quinto prodotto senza alcun costo.


Related Article

Comments

Leave a Comment

Leave a Reply