MyDealerLot offerte basate su Beacon e Drone veicolo-gestione soluzione

in News RFID on . 0 Comments

Società di Atlanta-based auto concessionario tecnologia MyDealerLot (MDL) ha lanciato una nuova soluzione per servizio di gestione commerciale e vendite che incorpora Bluetooth Low Energy (BLE) beacons, così come droni e tecnologia di riconoscimento (LPR) di targa. Diverse concessionarie sono attualmente sperimentando il sistema, noto come Bloodhound, se l'opzione Basato su drone non saranno commercialmente disponibile fino al 2017 precoce.

Bloodhound è destinato ad essere un'alternativa di basso costo per il sistema RFID tracciabilità dei veicoli zona che MDL ha offerto negli ultimi quattro anni, usando passivo ad altissima frequenza (UHF) RFID tag per monitorare veicoli. Con il sistema di Bloodhound, concessionario allega riutilizzabili Bluetooth Beacon (invece di tag RFID passivi) al fine di registrare tali veicoli posizioni e movimenti tramite smartphone o tablet che i lavoratori si portano dietro il sacco. L'opzione di drone permetterà per l'aggiornamento automatico delle informazioni sulla posizione, accoppiati con un video del volo del drone sopra per inventario del rivenditore.

MDL ha testato i droni presso la propria sede e preveda di effettuare ulteriori verifiche presso il potenziale cliente. Ogni drone sarà disponibile con montaggio hardware per il collegamento di un dispositivo di elaborazione mobile Wi-Fi-enabled che possa ricevere le trasmissioni di Beacon. MDL preconfigura il piano di volo drone basato su layout fisico di un concessionario particolare, utilizzando Google Earth imaging. La lettura dei dati viene poi trasmesso al software Bloodhound ospitato tramite una connessione Wi-Fi o 4G.

Una serie di concessionarie hanno già utilizzato sistema RFID di MDL per identificare le zone specifiche in cui auto e camion si trovano, basata su tag letture come quei veicoli si muovono attraverso i portali (Vedi Lexus partner con MyDealerLot a abilitati su RFID di implementare soluzioni di Customer-Service). Rivenditori stanno anche utilizzando servizio Concierge di MDL Drive, una soluzione di ospite-riconoscimento automatica in cui passivo UHF RFID tag su vetture e lettori alle porte possono essere utilizzati per identificare automaticamente un veicolo — e così il cliente che lo possiede — come arriva per la manutenzione. La soluzione identifica e si compiace di quell'individuo di nome tramite un grande schermo piatto in corsia di servizio. I lettori RFID distribuiti intorno all'area di servizio e presso le concessionarie di aiuto cancello per gestire il processo di manutenzione, il prestito dei veicoli ai clienti e l'avvisamento di quei clienti quando il loro servizio è in fase di completamento che possono raccogliere loro automobili, basato sulla recita tag vicino al cancello di uscita, spiega George Cresto, fondatore e CEO di MyDealerLot.

Ora con Bloodhound, MDL può offrire molteplici soluzioni che costano meno e sono più facili da installare rispetto alla versione RFID passiva. "La grande differenza sopra RFID è che Bloodhound non ha nessuna infrastruttura principale da non installare, nessun cablaggio, senza lettori," spiega Cresto. La funzionalità di BLE rende Bloodhound una soluzione di tre-ingrediente: un faro rimovibile attaccato ogni macchina, parecchi più grandi riferimento fanali montati permanentemente sulle pareti e un'applicazione mobile che viene eseguito sugli smartphone dei dipendenti o su airborne droni. Gli utenti possono accedere al software di Bloodhound basato su cloud tramite internet, utilizzando un computer desktop, tablet PC o smartphone. Con il sistema di Bloodhound, concessionarie auto possono registrare entrambi i veicoli nuovi per il lotto di vendite e vetture di proprietà del cliente in fase di manutenzione su locali, nonché di veicoli ha prestato ai clienti mentre loro sono in manutenzione.

Ogni veicolo è equipaggiato con un faro di Bloodhound (un produttore di terze parti su ordinazione-rende il Beacon per MDL) che possa essere legato nello specchietto retrovisore. Il faro emette un identificatore univoco a ogni secondo. Numero di ID di beacon è legata ai dettagli della vettura, come sua marca, modello e veicolo numero di identificazione (VIN), attraverso l'integrazione di MDL con il software di Dealer Management System (DMS).

Veicoli disponibili per la vendita sono parcheggiati nel sacco o showroom. In tutto il cantiere o area di parcheggio, fare riferimento a Beacon (che sono anche MDL prodotti realizzati da un produttore di terze parti) sono installati su pareti, soffitti o pali della luce. Un faro di riferimento in genere copre una superficie di 75 mq, con un rapporto medio di Faro un riferimento per ogni auto di cinque a 10, a seconda del layout di un sacco. Ogni faro di riferimento trasmette un ID univoco che è collegato a posizione di quello segnale in cloud-based del software. Come rappresentanti di vendita o altri individui a piedi intorno al cortile, l'app di Bloodhound installato sul proprio dispositivo Android o iOS raccoglie gli ID trasmessi dai fari del veicolo e riferimento. L'app quindi spedisce quello dati al software basato su cloud, che calcola la posizione di ciascun veicolo, basati sul riferimento del falò trasmissioni ricevute dal drone.

Mentre coloro che si spostano le auto utilizza l'applicazione mobile, che i dati viene aggiornati su una base continua. In alcuni casi, tuttavia, le aziende preferiscono eseguire conteggi di inventario fisico giornaliero per garantire che sanno ciò che è nel loro parcheggio e dove si trova — anche se il personale non possono camminare in tutto quel lotto su base regolare. Per raggiungere questo obiettivo, Cresto dice, un commerciante potrebbe utilizzare il drone MDL, che viene fornito con un smartphone-dimensione Wi-Fi-enabled dispositivo di elaborazione collegato ad esso che comincia a ricevere i segnali dei beacon, una volta lanciato il drone. Il dispositivo viene fornito con una fotocamera, egli aggiunge, che spara video del lotto.

Ulteriori informazioni visita rfidjournal.com

Last update: Oct 31, 2016

Related Article

Comments

Leave a Comment

Leave a Reply