Aziende che testano il sistema IoT quando le merci sono "on the road"

in News RFID on . 0 Comments

Due società hanno iniziato a testare una nuova soluzione basata sull'IoT (Internet of Things) di Barcoding Inc., sfruttando la tecnologia telematica fornita da CalAmp che mira a colmare le lacune nella tradizionale visibilità della supply chain basata su RFID, ovvero quando le merci sono in transito . La soluzione di Active Asset Tracker (AAT) di Barcoding impiega la tecnologia dei sensori di CalAmp: il dispositivo sensore SC1004 e il tag iOn Bluetooth abilitato BLE (Bluetooth Low Energy) per consentire ai clienti di Barcoding di visualizzare, in tempo reale, le posizioni e le condizioni di beni e merci, anche in luoghi in cui l'infrastruttura tecnologica RFID non è fattibile.

Le aziende statunitensi che stanno testando la tecnologia sono un'organizzazione per lo smaltimento dei rifiuti e una società di logistica delle merci di alto valore. Entrambe le aziende hanno chiesto di rimanere senza nome.


La soluzione AAT di Barcoding Inc. utilizza tradizionalmente sensori attivi basati su RFID che trasmettono dati relativi alle posizioni dei beni e dei beni a cui sono collegati, spiega Tom O'Boyle, direttore di RFID di Barcoding Inc.. La soluzione aiuta le aziende, come i produttori, i fornitori di servizi logistici e i rivenditori, a gestire i movimenti, lo stoccaggio e le condizioni delle merci che transitano attraverso le strutture. Tuttavia, una volta caricate le merci con tag RFID su un camion e fino a quando non vengono ricevute in un'altra posizione con i ricevitori RFID necessari o altra infrastruttura tecnologica basata sulla posizione, non sono visibili al software.


In qualità di azienda telematica, CalAmp, con sede a Irvine, California, offre soluzioni che catturano i dati relativi alle spedizioni da dispositivi di sensori intelligenti e tag ben oltre i ricevitori RFID. I suoi clienti utilizzano la soluzione CalAmp per la sicurezza e la conformità, nonché per la visibilità della supply chain, e comprendono aziende farmaceutiche e produttori e rivenditori di alimenti deperibili. Il tag CalAmp SC1004 è dotato di un sensore integrato, oltre a funzionalità GPRS, GPS e Wi-Fi, oltre alla funzione BLE di iOn Tag. In questo modo, il dispositivo continua a inoltrare i dati relativi alla sua posizione e all'ambiente, ovunque esso sia, utilizzando connessioni cellulari.


Con la nuova soluzione, i dati trasmessi dai tag SC1004 e iOn vengono acquisiti sul portale di comando iOn di CalAmp. Il software analizza i dati e riporta all'utente la business intelligence utilizzabile. Ad esempio, afferma Jeff Newman, vicepresidente dello sviluppo commerciale di CalAmp, il dispositivo CalAmp SC1004 può essere collocato all'interno di un container di carico. Se combinati con i sensori intelligenti iOn Tag a livello di pallet, vengono raccolte informazioni che includono temperatura e umidità, così come urti o luce, per meglio catturare incidenti, come una scatola o un pallet caduti, o l'apertura di un contenitore (basato su la presenza di luce).


Il software archivia i dati storici, fornisce analisi e quindi, attraverso l'integrazione, può inoltrare queste informazioni al software AAT di Barcoding, che visualizza tali dati e può avvisare la direzione dell'azienda. Gli utenti, afferma Newman, "possono creare un'intera serie di perimetri attorno al carico e creare una cronologia delle condizioni ambientali", ad esempio, così come la sua posizione in tempo reale.

I tag SC1004 e iOn di CalAmp possono anche sfruttare la funzionalità BLE per creare una relazione genitore-figlio per contenitori, pallet e prodotti contrassegnati che passano attraverso una catena di approvvigionamento. Ad esempio, un tag SC1004 "padre" può essere apposto all'interno di un contenitore e i tag iOn possono essere attaccati a pallet o cartoni di merci caricati all'interno di quel contenitore. In questo modo, il controllore SC1004 può inoltrare i dati al server, inclusi i numeri ID dei relativi tag figlio e le posizioni e le condizioni riportate da ciascuno. Se un oggetto è stato rimosso dal contenitore, il tag iOn secondario non verrà più rilevato.


Il software CalAmp inoltra i dati al software AAT, che può essere fornito tramite il portale Barcoding noto come RFID RealView. Pertanto, se si verifica un evento imprevisto o non autorizzato, il software AAT potrebbe inoltrare un avviso alla parte appropriata.


Il software CalAmp consente inoltre agli utenti di impostare percorsi di transito dedicati noti come rotte di navigazione, afferma Newman. Queste corsie rappresentano un insieme di regole che indicano dove un particolare prodotto è destinato ad andare, dove può fermarsi e per quanto tempo. Se si verifica una violazione, ad esempio un rapporto di trasmissione tag da una posizione che si discosta dal percorso o un ritardo non pianificato, può essere emesso un avviso.


Related Article

Comments

Leave a Comment

Leave a Reply