Documento di posizione di CASPIAN uso di RFID all'interno delle scuole

in News RFID on . 0 Comments

I consumatori contro supermercato invasione della Privacy e numerazione (CASPIAN), fondato da Katherine Albrecht, un gruppo di privacy dei consumatori è stato tranquillo per alcuni anni. Ma la scorsa settimana, il gruppo ha pubblicato un "Position Paper sull'uso di RFID nelle scuole," in collaborazione con l'Electronic Privacy Information Center e la Privacy Rights Clearinghouse. Il documento è stato approvato dalla American Civil Liberties Union, l'Electronic Frontier Foundation e altri gruppi.

Position paper non segnalare eventuali benefici. Invece, esso fornisce alcuni retroscena su RFID ed enuncia "minacce alla privacy e libertà civili nelle scuole." La maggior parte delle minacce descritte sembrano esagerata, tuttavia. Uno citato esempio del potenziale presunto della tecnologia per inibire la libera associazione è che "gli studenti potrebbero evitare cercando consiglio quando sanno che i tag RFID documenterà la loro presenza in luoghi come counselor e uffici scuola Resource Officer (SRO)." Non so perché andando a vedere un consulente sarebbe considerato controverso (anche se ciò che uno studente discusso ci potrebbe essere); in ogni caso, è probabile che tali visite sarebbero essere documentate indipendentemente dal fatto o meno tag RFID erano in uso.

Un esempio di come la tecnologia potrebbe essere abusata da quelli fuori impiegano di una scuola è che "posizione di uno studente potrebbe essere controllata a distanza da una fidanzata gelosa o il ragazzo, stalker o pedofilo." Ma la tecnologia RFID è relativamente a corto raggio, che significa che uno stalker sarebbe neanche bisogno di impostare i lettori ovunque che uno studente potrebbe plausibilmente andare, al fine di essere in grado di leggere il propria tag, o seguire quel bambino molto molto attentamente con un interrogatore. Se il predatore era già seguendo da quello studente, perché un lettore RFID anche sarebbe necessario?

Detto questo, non voglio banalizzare l'intento generale del giornale, che è quello di aumentare la consapevolezza delle questioni che circondano uso di RFID nelle scuole. Sono d'accordo con alcuni elementi del "quadro di RFID diritti e responsabilità nelle scuole" contenute nel documento. Per esempio, si dice, "le implementazioni RFID devono essere guidate da principi di correttezza di informazioni."

In realtà, questo è stato una duro imparato lezione per i fornitori di tecnologia. Attualmente, secondo gli intervistati per la nostra storia "RFID va a scuola", educare i genitori, insegnanti e bambini di età superiore è fondamentale per distribuire con successo una soluzione RFID all'interno delle scuole per automatizzare la partecipazione prendendo e/o garantire la sicurezza dei bambini.

Position paper sostiene che "sistemi RFID proposti devono subire un formale di sicurezza, la tecnologia e la valutazione di impatto sulla privacy, e le scuole non devono implementare sistemi RFID fino a che tale valutazione avvenga". In linea generale, sono d'accordo. Ma non credo che ogni scuola dovrebbe avere testare la sicurezza di ogni nuova distribuzione — se un sistema è già stato ritenuto sicuro per uso intorno agli esseri umani di un'organizzazione credibile, quindi scuole dovrebbero essere permesso di utilizzarlo.

Sono d'accordo che una valutazione sulla privacy è ragionevole. Le scuole dovrebbero, come una questione di buone prassi, hanno chiaramente definito le regole per quanto riguarda l'utilizzo della tecnologia, quanto tempo informazioni verranno memorizzate, che avranno accesso ai dati e così via. Questo dovrebbe essere parte di una valutazione sulla privacy per garantire che il sistema non viene utilizzato in modo non intenzionale e forse senza scrupoli.

Il più grande problema che ho con la proposta, però, arriva sotto il titolo di "Vietato RFID pratiche." Sono d'accordo con l'obbligo proposto che sia uno studente e i suoi genitori offrono loro consenso prima che una scuola può seguire quel bambino via RFID. Gli studenti dovrebbero essere consultati in merito se essi possono essere costretti a frequentare lezioni di matematica? Noi, come genitori, prendere decisioni per i nostri bambini. Se mi sentivo che scuola dei miei figli aveva un motivo legittimo per tenere traccia di loro tramite RFID, e che era a loro beneficio, non vorrei avere la possibilità di opt-out. Se la metà dei bambini optato, il sistema sarebbe diventato inutile. (Alcuni bambini che sono perennemente tardi a scuola, per esempio, o che amano tagliare classi, sarebbe probabilmente non desidera che nessuna parte di tale programma). #)

La sezione di pratiche vietate afferma, "A meno che non optino in sistemi RFID, gli individui dovrebbero non essere necessario trasportare o interagire con gli oggetti con tag RFID." Capisco CASPIAN preoccupazione che gli studenti che hanno optato fuori potrebbero comunque essere registrati utilizzando gli oggetti taggati hanno trasportato, ma non ha senso dire che gli studenti che scelgono fuori non dovrebbero essere necessari per interagire con oggetti taggati. Se la scuola decide di codificare tutti i computer portatili o libri della biblioteca allo scopo di meglio gestire questi elementi? Sarebbe più sensato mandato che se i genitori di uno studente optato, quel bambino non poteva essere controllato tramite un badge identificativo RFID-abilitato o un oggetto con tag RFID.

I genitori potrebbero così d'accordo sul fatto che è necessaria per prendere presenze RFID, o se vogliono che i loro figli monitorati ovunque vadano a scuola. Ma se una scuola di implementare la tecnologia, dovrebbe informare i genitori di precisamente come la soluzione verrà utilizzata, rispettare i principi di pratica informazioni fiera e adottare misure per garantire che il sistema non è abusato.

Last update: Jul 28, 2016

Related Article

Comments

Leave a Comment

Leave a Reply