Il sistema BLE e RFID mira a portare sicurezza agli anziani

in News RFID on . 0 Comments

I cittadini anziani di oggi si aspettano di avere più libertà di movimento possibile, al fine di proteggere la qualità dei loro ultimi anni, e i fornitori di cure si sforzano di offrire loro quella libertà mentre invecchiano, fornendo comunque sicurezza quando richiesto. La tecnologia sta permettendo ad alcune strutture di fornire il meglio di entrambi i mondi: la libertà di andare dove preferiscono, assicurando al tempo stesso che possano ottenere assistenza se sono feriti o in una posizione non sicura.

Diverse strutture per l'assistenza agli anziani utilizzano un nuovo sistema basato su tecnologia RFID Bluetooth Low Energy (BLE) e a bassa frequenza (LF), l'app Elpas LoneProtect BLE, in modo che possano garantire che i loro residenti siano contabilizzati e non vagano per motivi o in aree non autorizzate. La stessa tecnologia può essere fornita a più anziani indipendenti che vivono in un ambiente residenziale, che sono più autonomi ma vogliono essere in grado di chiedere aiuto se sono feriti o altrimenti richiedono assistenza.


Securitec One, una società di sistemi di sicurezza domestica a Columbus, Ohio, sta pilotando la tecnologia con i propri clienti, come le strutture di residenza assistita e i fornitori di assistenza sanitaria a domicilio.

Il sistema risolve un problema persistente riscontrato dagli utenti della tecnologia di localizzazione in tempo reale (RTLS), spiega David Fensterheim, VP di servizi professionali e di gestione dei prodotti di Elpas. Sebbene le soluzioni RTLS, con una rete di lettori fissi per comunicare con un tag, possano fornire informazioni sul movimento di un particolare paziente o membro dello staff in tutta la struttura, la tecnologia non è di grande aiuto una volta che un residente esce dalla porta. In effetti, la tecnologia RTLS che fornisce copertura all'aperto, ad esempio in uno spazio giardino, può essere proibitivamente costosa per l'installazione di una rete di lettori.


Elpas è un'azienda di Tyco Security Products che, da diversi decenni, fornisce già soluzioni di chiamata infermieristica e RTLS a centinaia di strutture in tutto il mondo. L'azienda tecnologica con sede in Israele vende i propri prodotti a società di servizi sanitari e di servizi di alto livello tramite integratori di sistemi, allo scopo di gestire i movimenti dei propri residenti o pazienti.


La soluzione RTLS include un Elpas Shield Tag che trasmette un segnale ai lettori RFID tramite una frequenza attiva di 433 MHz ogni volta che si trova nel raggio d'azione di un eccitatore LF 125 KHz, fornendo quindi dati sui movimenti di quella persona all'interno o all'esterno di una stanza privata o area pubblica (come una sala da pranzo), o se lui o lei esce dalla porta principale.


La tecnologia può essere utilizzata anche come sistema di controllo degli accessi. Il software di gestione e monitoraggio degli allarmi Eiris di Elpas, che può essere basato su cloud o risiedere su un server locale, identifica il numero ID del tag e conferma che il paziente collegato a quel particolare ID è autorizzato a partire. In tal caso, il blocco della porta anteriore si sbloccherebbe automaticamente per quella persona.

Ma per Elpas, e per le strutture di assistenza e pensionamento, c'è un'altra sfida: monitorare i movimenti delle persone all'aperto. Quest'anno, l'azienda ha sviluppato la sua app LoneProtect e taggata per fornire agli anziani la libertà di movimento all'esterno di un edificio e per consentire loro di chiedere aiuto quando necessario.


Il tag LoneProtect è un ciondolo che può essere indossato attorno al collo di una persona, anche se la società prevede di rilasciare un braccialetto anti-manomissione anche in futuro. Le informazioni personali dell'utente, come nome, fotografia e / o requisiti medici, possono essere archiviate nel software Eiris, insieme al numero identificativo univoco codificato nel ciondolo.

Il tag viene fornito con una radio BLE, un tag attivo da 433 MHz, un chip RFID LF a 125 KHz, un'antenna e una batteria. Dispone inoltre di un sensore accelerometro per identificare se un individuo cade. Il tag ha un cavo a discesa, insieme a due pulsanti (uno su ciascun lato) che consentono all'utente di segnalare un'emergenza.


Gli utenti dell'applicazione LoneProtect avranno un cellulare o tablet basato su Android (una versione iOS dell'applicazione sarà disponibile in futuro, nota Fensterheim). Il tag pendente è abbinato a quel telefono tramite una connessione Bluetooth, mentre il telefono esegue l'app LoneProtect. Il telefono riceve l'ID del pendente tramite una connessione Bluetooth e comunica con il software tramite GPRS, collegando i dati di trasmissione con la posizione GPS del telefono.


Mentre l'individuo si trova all'interno della struttura, il tag può ricevere trasmissioni dagli eccitatori RFID LF installati attorno alle uscite, come le porte. Quindi trasmette l'ID dell'eccitatore, insieme al proprio, al software tramite lettori RFID a 433 MHz e al telefono o tablet di quella persona tramite BLE.

Related Article

Comments

Leave a Comment

Leave a Reply